News

05/05/2016 Classifiche ufficiali Rally d'Abruzzo

Sono ora ufficiali le classifiche relative alla tre giorni di Aielli, valida, oltre che per il CIRTT, anche quale 2a e 3a prova di CIMR. Le classifiche sono visibili nello spazio dedicato.

01/05/2016 IL RALLY D'ABRUZZO VA A VANNI COMINOTTO MENTRE ALESSANDRO BOTTURI INCASSA L'ASSOLUTA DELLA TERZA

Fuori gioco Cerutti, Gerini e Ceci.

Una giornata impervia quella del primo Maggio per la conclusione del Rally d'Abruzzo, nel quale è stata inserita anche la terza prova del Campionato Italiano Motorally. 101 chilometri la lunghezza della prova cronometrata divisa in 2 settori rispettivamente di: 52 e 48 chilometri con assistenza volante, definita dal pluricampione Massimo Chiesa, in supporto allo staff e apripista di giornata, come una speciale in grado di raccogliere tutte le caratteristiche che un centauro della navigazione deve possedere. Alle 8 in punto i piloti hanno cominciato a sfilare per lo start con l'attenzione rivolta a: Maurizio Gerini Team Solarys, il campione in carica Jacopo Cerutti CF Racing e a Paolo Ceci, i migliori tempi del sabato. I big, che si giocavano a pieno titolo il risultato del Raid TT di Aielli, nel divenire del primo settore di speciale sono incorsi in più errori di navigazione con il risultato di una caduta al km 40 per Gerini e clavicola rotta, mentre Jacopo Cerutti si è scontrato con Paolo Ceci con la conseguente frattura del braccio per il primo e del piede sinistro per il centauro modenese.

Ai due incidenti consecutivi si è dovuti procedere con il blocco e annullamento del primo settore di prova cronometrata per fare intervenire i mezzi di soccorso. Bollettino certo infelice per i 3 riders ma non con gravi conseguenze. Solo alle 13.00 i 190 piloti hanno potuto inforcare nuovamente le motociclette e rientrare in speciale per il secondo settore cronometrato divenuto in tutto e per tutto prova unica per guadagnare il titolo di giornata.

A trionfare in questa prima fase di Raid TT che vedrà il termine dopo i tre giorni da disputarsi in Sardegna nel contesto del Mondiale redatto da Bike Village è stato su Husqvarna Vanni Cominotto seguito da Mauro Uslenghi RS Moto e Luca Vecchi team MRT. Il podio dell'assoluta della terza prova CIMR ha visto sul gradino più alto Alessandro Botturi, mentre l'argento è andato a Matteo Graziani e il bronzo a Mauro Uslenghi.Nei primi dieci di giornata si sono posizionati anche in ordine cronologico: Van Beveren, Fedeli, Iob, Cominotto, Pavan, Martelozzo e Beggio.

Nella classe 50 per il campionato tricolore si è imposto Marco Menichini, mentre nella classe femminile ad impugnare il titolo è stata Raffaella Cabini; peccato per Serena Ghione che nel secondo settore si è imbattuta in una brutta scivolata che l'ha costretta ad abbandonare la prova compromettendo anche la sua perfomance nel Raid TT.

Nella classe 125 a sfoggiare il risultato è stato Mauro Uslenghi, per la 250 Guido Fedeli, mentre nella 450 Alessandro Botturi Matteo Graziani ha ottenuto il miglior tempo di giornata nella classe 600 mentre nella 1000 ha scalare il podio ci ha pensato Alessandro Devalle. Tra i 34 concorrenti della categoria Sport a primeggiare è stato Daniele Arcangioli; per la marathon ottima esecuzione di Fulvio Barbieri. Il prossimo appuntamento con Campionato Italiano Motorally sarà a Passignano sul Trasimeno il 22 maggio.

Ufficio Stampa Motorally e Raid TT Attila Pasi http://www.motorallyraidtt.it/ foto AP Photo Sport.

30/04/2016 MAURIZIO GERINI INCASSA IL RISULTATO AD AIELLI

La seconda prova di Campionato Italiano Motorally 2016 ha debuttato all'interno del Raid TT, con ben 201 partenti pronti a confrontarsi con 2 prove speciali rispettivamente di 45 e 20 km per l'impeccabile organizzazione del Moto Club Sirente. Lo strepitoso risultato di Maurizio Gerini Team Solarys nella prima prova Raid TT del giorno precedente lo ha visto partire in prima battuta per il CIMR, facendo di conseguenza da apripista e facilitando i concorrenti a seguito come: Jacopo Cerutti CF Racing, il compagno di squadra Vanni Cominotto e il resto del Circus Motorally. La prova si presentava mista per terreni e per difficoltà di navigazione, ricca di situazioni aperte dove tenere un passo veloce, a seguire, un impervio sottobosco ricco di note congeniale per chi mastica tanta navigazione, per chiudere con qualche mulattiera, fortunatamente da percorrersi in discesa. Ad avere la meglio sui 45 km cronometrati e stato il portacolori del Team CF Racing Jacopo Cerutti staccando di 1' 02.16 l' ottima performance di Alessandro Botturi che, se ben in fase di recupero post operazione, sembra non aver perso il suo smalto. Ad aggiudicarsi la terza posizione è stato l'apripista Maurizio Gerini mentre il quarto posto è stato di proprietà di un giovanissimo Davide Beggio, classe 1994 supportato dal team Solarys, che ha relegato dietro di se in ordine cronologico nomi di calibro come: Paolo Ceci, il pluricampione italiano Andrea Mancini, Luca Vecchi, Alex Zanotti, Vanni Cominotto. Al via per la seconda prova di Campionato Motorally nel territorio della Marsica Est anche il Vice Presidente Nazionale FMI Copioli, ben 5 ragazze e 36 partenti nella categoria Sport, dedicata ai neofiti della disciplina. Prima di imbattersi nella seconda speciale i riders hanno percorso un lungo trasferimento che li ha riportati al paddock per una breve assistenza tecnica e il tempo di rifocillarsi. La seconda prova in linea di 20 km, si presentava fittissima di note nel primissimo tratto di speciale, per poi salire di altitudine e chiudersi con sentieri ricchi di vegetazione . A fare la differenza nei 20 km è stato il modenese Paolo Ceci che ha staccato di 10 secondi Maurizio Gerini Team Solays, mentre il terzo miglior tempo è stato strappato da Guido Fedeli davanti al campione in carica Jacopo Cerutti e Mauro Uslenghi.

La classifica di giornata della seconda prova di Campionato Italiano Motorally ha visto Jacopo Cerutti in testa con una seconda posizione di Maurizio Gerini e un ottimo bronzo per Paolo Ceci, ma la penalità prevista per chi corre con le luci spente ha penalizzato jacopo cerutti di un minuti facendolo scivolare dietro a Maurizio Gerini. Nella top ten si schierano in ordine cronologico: Mancini, Vecchi, Cominotto, Uslenghi, Zanotti, Beggio e Fedeli

Nella classe 50 la piazza d'onore è stata di proprietà di Marco Menichini, nella femminile invece a distinguersi è stata la pluricampionessa italiana Serena Ghione. Nella categoria 125 si è imposto Gerini.Per la 250 l'oro è stato indossato da Guidi Fedeli, Jacopo Cerutti è stato il top rider della 450. Per la 600 a spiazzare tutti è intervenuto Vanni Cominotto mentre per la classe 1000 a trionfare è stato Alessandro Devalle. Molto ambita anche la classe Marathon con un impeccabile Roberto Fantauzzi; nella classe sport a fare la differenza è stato Daniele arcangioli. Rimane ancora aperta la sfida per il Raid TT, solo nella giornata di domenica scopriremo il vincitore.

Ufficio Stampa Motorally Attila Pasi www.motorallyraidtt.it Foto AP Photo Sport

29/04/2016 1^ GIORNATA RAID TT 2016: UNO SHOW!

104 i partenti per la prima giornata di Raid TT che ha iniziato a sbalordire sin dalle prime battute; innanzitutto per l'affollatissima presenza di partecipanti ad Aielli (AQ), per il livello e il prestigio dei nomi in campo e per la cura, come per la difficoltà, delle prove speciali create dal Moto Club Sirente. Un organizzazione impegnata da mesi che non si è certo fatta intimorire dal mal tempo degli ultimi giorni prima delle prove e che ha visto le verifiche tecniche del giovedì svolgersi sotto la pioggia ma che nella giornata del venerdì ha lasciato spazio a un rodeo di nuvole domate da un timido sole. A dare inizio in maniera ufficiale al Raid TT è stato il campione in carica Jacopo Cerutti CF Racing seguito da Luca Vecchi e Mirco Pavan. Ad attirare l'attenzione si sono imposti riders come il già pluricampione italiano Alessandro Botturi, portacolori Yamaha Ufficiale, Andrea Mancini per Beta Dirt Racing, Paolo Ceci, Vanni Cominotto, Adrien Van Beveren. 2 sono state le prove cronometrate da domare, rispettivamente di 35,5 e 38 chilometri inserite in una tappa marathon, senza assistenza quindi, per un totale di 230 Km. A fare la differenza, destando interesse e stupore è stata l'interpretazione magistrale di Maurizio Gerini Rally Team Solarys su husqvarna 250 che ha relegato dietro di se a 51.77 secondi un velocissimo Vanni Cominotto Cf Racing mentre Paolo Ceci agguanta la terza posizione a 1'51.91 di stacco dal centauro Gerini. Jacopo Cerutti, dopo un errore di navigazione che gli ha fatto perdere preziosi minuti, si è dovuto accontentare di una decima posizione, mentre il quarto posto è stato di proprietà dell'endurista Fausto Vignola. Luca Vecchi mette in archivio una quinta posizione e subito dietro di lui si staglia il gigante di Lumezzane Alessandro Botturi in fase di recupero dopo l'operazione alla mano post Dakar. Dopo un lungo trasferimento di 120 km i piloti hanno affrontato la seconda prova in linea con un Jacopo Cerutti che a ripreso in mano la situazione in tutto e per tutto piazzando il miglior tempo e classificandosi in seconda posizione di giornata. Maurizio Gerini scala invece il gradino più alto del podio durante la premiazione serale grazie anche alla buona riuscita della seconda PS. Alessandro Botturi con la sua yamaha ha visto sfumare il podio, ma il risultato è da considerarsi straordinario visto il suo acerbo rientro nelle corse, mentre Vanni Cominotto ha gratificato il team Manager Fabrizio Carcano con il bronzo di giornata. Buono il recupero anche di Mirco Pavan che, se nella prima speciale non ha brillato, ha dato fuoco alle polveri nella seconda prova cronometrata attestandosi al quinto posto. Una nota di merito va anche per Mauro Uslenghi che nella generale guadagna la sesta posizione anticipato da Luca Vecchi. Nella top ten in ordine cronologico si sono schierati il modenese Paolo Ceci, Andrea Mancini, Van Beveren e Matteo Graziani. A meno di 12 ore i riders torneranno in sella per disputare la seconda giornata di Raid TT nel quale si inserirà anche la seconda prova del CIMR 2016.

Ufficio Stampa Raid TT Attila Pasi www.motorallyraidtt.it

27/04/2016 COMUNICATO DIRT

NOTIZIE DALLA ZONA ROSSA !

Dirt Racing rilancia: dopo i buoni segnali e le peripezie della prima prova il team si ricompatta per la 3 giorni Marsicana.

Andrea Mancini al rientro e non ancora in perfette condizioni ?siche, è apparso a Cascia lo stesso pilota vincente, capace di collezionare quattro titoli italiani, conosciuto prima dell’infortunio. Veloce e motivato, solo un errore dettato dalla gran voglia di fare lo ha tenuto lontano da un podio che alla PS1 appariva ampiamente alla portata. Si ripresenta più agguerrito che mai e deciso a ritornare là davanti.! Altro discorso per il giovane Niccolò Scarpelli, ancora apprendista di lusso e reduce dall’ottimo 3° posto assoluto under 23 alla seconda prova Campionato Italiano Enduro. In Umbria ha collezionato alcuni errori dettati da entusiasmo ed ingenuità. Laddove le sequenze viste dovessero mettersi insieme, allora saranno guai per molti.! Ci aspettiamo poi un’inossidabile Mirko Goi ancora sugli scudi, dopo il 2° posto di classe C, il 1° posto nel Trofeo veterani e ancora il 1° nel Trofeo Beta nella prima prova di Cascia. Nel frattempo siamo ancora in attesa del rientro di Carlos Checa dall’infortunio. Forza Carlos!! ! In Abruzzo Dirt Racing si ripresenta con circa 30 piloti all’interno dell’ampio e inconfondibile paddock, l’ormai nota ZONA ROSSA dove si respira l’atmosfera dei grandi rally.! !

Accadranno cose.

27/04/2016 100 PILOTI PER IL RAID TT AD AIELLI....IL BRIVIDO E' DIETRO L'ANGOLO!!

100 piloti, speciali da oltre 100 chilometri e 100 emozioni da viversi, sono questi gli ingredienti vincenti del Moto Club Sirente per la prova di Raid TT e quindi per il CIMR. Già da giovedì 28 aprile avranno luogo le verifiche amministrative e tecniche dove i copiosi team potranno sfoderare i propri mezzi che, di anno in anno, alzano sempre il livello rendendo il paddock una vetrina in plein air per: motociclisti, appassionati ed estimatori. Sarà il contesto di Aielli (AQ) a fare da scenografia per il circus motoristico della navigazione, mentre da mesi lo staff di Pasquale Alfonsi e Max Mazzulli sta operando nella realizzazione di speciali di altissimo profilo. Alessandro Botturi, Jacopo Cerutti, Vanni Cominotto , Paolo Ceci, Andrea Mancini hanno siglato anzi tempo la loro presenza, ma a rendere tutto più intrigante è l'avanzare di nuove leve e nuovi campioni ben disposti a dare del filo da torcere ai top riders. <> -così l'infaticabile Pasquale Alfonsi- << una tappa marathon, quindi, senza assistenza per mettere subito sotto stress piloti e apparecchiatura ma dove è garantita la possibilità di fare rifornimento ogni 80 chilometri, quindi mantenendo serbatoi normali e non maggiorati. Sabato sarà di scena la seconda giornata valevole per il Raid TT e primo appuntamento per Motorally dove i piloti si confronteranno con 228 km, una PS 3 di 45 km per poi chiudere con un'altra prova in linea di 20 km, quest'ultima breve ma insidiosa; la tappa in questo caso sarà ad otto con assistenza al paddock. Per il terzo giorno ci si cimenterà in 150 km totali e una P.S. 5 di 101 km>>. Ben 40 persone ininterrottamente stanno lavorando sodo e definendo ogni singolo particolare per regalare un Raidd TT mozzafiato in grado di coprire tutta la Marsica est.

26/04/2016 Elenco iscritti Rally d’Abruzzo CIRTT

Sono 105 i piloti che hanno raccolto la sfida del Moto Club Sirente tesa a ristabilire le giuste differenze tra le gare di Motorally e quelle di Raid TT. Nella prima tappa di venerdì le doti di resistenza dei piloti e di affidabilità dei mezzi saranno testate nel lungo anello di gara di circa 250 km che i concorrenti dovranno affrontare in configurazione marathon, senza pause e senza alcuna assistenza esterna. A loro si aggiungeranno nelle giornate di sabato e domenica un altro centinaio di piloti iscritti alle due tappe finali valevoli anche per il CIMR. Nelle ultime ore la neve ha imbiancato il territorio di gara che nelle settimane precedenti aveva invece goduto di un anticipo d’estate con una prolungata siccità.

Alcune informazioni spicciole sul fronte organizzativo: si raccomanda la massima collaborazione in fase di arrivo e posizionamento nel Paddock “diffuso” previsto dagli organizzatori all’interno del borgo e che si allargherà a macchia d’olio per occupare gli spazi disponibili. A pochi km di distanza è dislocata la stazione di servizio più vicina e nelle sue vicinanze è presente anche un lavaggio self service. All’interno del paddock è dislocato un bar attivo per tutta la durata della gara, dall’alba a tarda notte, mentre a poche centinaia di metri due ristoranti di ottima fama sono pronti ad accogliere tutti coloro che vorranno approfittarne.

18/04/2016 Rally d'Abruzzo - Estratto Regolamento Particolare

In allegato il documento in oggetto

13/04/2016 Classifiche ufficiali Rally di Cascia

Sono ora pubblicate nella sezione dedicata le classifiche ufficiali della gara in oggetto con alcune variazioni rispetto a quelle ufficiose. In allegato il riepilogo delle penalità aggiornato.

12/04/2016 Rally d’Abruzzo CIRTT

Sono da oggi aperte le iscrizioni al Rally d’Abruzzo 2016 in programma ad Aielli (AQ) dal 28 aprile al 1 maggio per l’organizzazione del Moto Club Sirente. Per iscriversi è necessario accedere alla sezione dedicata alla gara nella parte CIRTT. Come preannunciato sarà possibile iscriversi a 3, 2 o 1 giornata di gara semplicemente cliccando sui tre campi data presenti nel file iscrizione e procedere al bonifico conseguente. La tassa di iscrizione sarà di 85 € per giornata di gara (Under 23 e Femmine 45 €, Licenze Amatoriali per la classe RTS € 55) La manifestazione sarà il primo dei due eventi principe della stagione che assegneranno i titoli di campione italiano Raid TT. Al Rally d’Abruzzo seguirà infatti, dopo poco più di un mese, il Sardegna Rally Race mondiale, con le ultime 3 tappe aperte ai concorrenti italiani del CIRTT.

Gli inossidabili Pasquale Alfonsi e Max Mazzulli, con l’aiuto dell’ormai esperto staff del Moto Club Sirente, stanno definendo gli ultimi dettagli logistico-organizzativi così come quelli relativi al percorso di gara, definito ormai da tempo. Il nucleo centrale del Paddock sarà ubicato nella piazza principale di Aielli Stazione per poi svilupparsi lungo le vie limitrofe, occupando gli spazi che l’Amministrazione Comunale ha all’uopo riservato. Il percorso di gara sarà all’altezza di una prova di Raid TT con una prima tappa in formato “marathon” senza alcuna assistenza intermedia. La seconda prevede invece due anelli di gara con ritorno al Paddock di Aielli per l’assistenza ed una seconda speciale di giornata nettamente più corta ma con caratteristiche che la rendono insidiosa e selettiva. Infine l’ultima tappa avrà uno sviluppo ridotto ma in prevalenza rivolto alla spettacolare e lunghissima prova speciale di oltre 100 km spezzata da un parco assistenza con neutralizzazione. Quantità, ma anche tanta qualità in questa prova che riassumerà il meglio della 3 giorni rallystica marsicana: sbalzi altimetrici continui, tratti di navigazione in campo aperto, lunghi settori vergini mai percorsi dai piloti nei giorni precedenti.

Nella sezione dedicata sono presenti tutte le informazioni utili relative al programma della manifestazione ed ai dettagli logistico-organizzativi.

10/04/2016 AL VIA IL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY JACOPO CERUTTI TRONEGGIA ALLA PRIMA PROVA DEL C.I.M.R

AL VIA IL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY JACOPO CERUTTI TRONEGGIA ALLA PRIMA PROVA DEL C.I.M.R

230 piloti, un paddock enorme, il sole a fare da testimone e il fair play alla base di tutto, questi gli ingredienti della prima tappa del Campionato Italiano Motorally 2016 andata in scena a Cascia (PG).

Erano le 8.30 del mattino quando Jacopo Cerutti, in sella alla sua Husqvarna 450 per il team Africa Dream-Cf Racing, ha dato lo start ufficiale al Campionato tricolore della navigazione. A sfilare sotto il gonfiabile è seguito il compagno di team Vanni Cominotto con la motocicletta fregiata del numero 3, quindi Luca Vecchi su KTM, il pluricampione Matteo Graziani, Marco Pavan e il resto della carovana.

Presente con i fianchi avvolti da una fiammante fascia tricolore il Primo Cittadino Gino Emili, che accordandosi con i Commissari di Gara, ha dato il via a più piloti. A godersi le partenze vi era anche il Presidente del Moto Club Autodromo dell'Umbria Marcello Carattoli, regista dell'evento agonistico, mentre il tracciatore Luca Tassi con tutto il suo staff, erano dalle prime luci del mattino all'interno delle prove cronometrate in qualità di supervisori.

18 e 32 km le lunghezze delle PS preparate per l'appuntamento agonistico; la prima molto veloce e fluida costruita in preparazione della seconda PS, molto più aggressiva, da sostenersi a ritmi bassi, fitta di note e dove la parola chiave era:"navigazione!". Una speciale che ha messo a dura prova anche il pilota più preparato e dove l'errore rimaneva dietro l'angolo, il tutto inframmezzato da un lungo trasferimento panoramico di 84 km.

Jacopo Cerutti ha confermato la sua superiorità nella prima prova sigillando i 18 km cronometrati in 18' 17.03 mentre a soli 44 secondi di distacco si è imposto Andrea Mancini portacolori Beta per il team Dirt Racing. Il perugino, dopo un brutto infortunio nel 2015, non ha assolutamente perso il suo smalto, anzi è sembrato proprio aver cercato di rimettere in ordine la situazione classifiche.

Ottima l'interpretazione anche di Alex Zanotti che agguanta la terza posizione confinando dietro di lui un esclusivo Luigi Martelozzo per il team RS Moto, e altrettanto ottimo è stato il posizionamento per Giovanni Gritti, prima volta alle prese con il roadbook.

Nella seconda prova è ancora Jacopo Cerutti a dettare le regole e a vincere di conseguenza l'assoluta di giornata. Bene Vanni Cominotto, che mantiene un buon passo e si piazza al secondo posto, mentre Mirco Pavan va a scalare il terzo gradino del podio. Peccato per Andrea Mancini che nella seconda speciale non ha ottenuto un buon piazzamento, sfumando così il podio nell'assoluta; Luigi Martelozzo, Giovanni Gritti, Luca Vecchi, Marco Job, Alex Zanotti, Davide Giorgi sono entrati a pieno titolo nella Top Ten.

Nella classe 50 il podio è stato costituito da Nicolò Ferraris, Luca Ferrara, Marco Menichini. La classe B-125 ha visto tre protagonisti: Luigi Martelozzo, Fabio Beneditti, Luca Vecchi, mentre nel panorama femminile la pluricampionessa Serena Ghione ha sbancato lasciando argento e bronzo a Raffaella Cabini e Anna Ghiraldini.

Nella Classe C-250 si è imposto Davide Giorgi seguito da Mirko Goi e Paolo Pettinari; per la classe D-450 i nomi che hanno autografato la sfida sono stati Jacopo Cerutti, Mirco Pavan, Giovanni Gritti. Per la 600 Vanni Cominotto, Marco Job, e Matteo Graziani. Nella classe Marathon è stata la volta di: Roberto Fantauzzi, Fabio Mauri,Aldo Cusini. Per concludere nella classe G-1000 abbiamo avuto Alessandro Devalle, Eros Ercoli e Massimiliano Fignani.

"Tanti , tantissimi piloti iscritti al trofeo Sport; una formula inventata qualche anno fa che riscuote sempre più successo" così il Vice Presidente FMI Giovanni Copioli.

Antonio Assirelli, Coordinatore Nazionale Motorally, ha definito la prova magnifica! Luca Tassi nel sigillare la giornata ha affermato:" una prova rivolta e dedicata ad un grande amico scompraso: Ghino Mozzini pilota e organizzatore di Campiontai Motorally, un onore e un piacere avere presente la figlia Lucia la quale è stata premiata da tutti gli organizzatori del Motorally"

seguiteci: www.motorallyraidtt.it

Ufficio Stampa Attila Pasi attila.pasi@federmoto.it Foto di AP Photosport

08/04/2016 Correva l’anno 2006

Il 30 aprile 2006 partiva la stagione del Campionato Italiano Motorally con la gara di Pontedera, per l’organizzazione dei moto Club Valdera e Pontedera. Dieci anni e sembra ieri.

08/04/2016 8°Trofeo Beta Motorally 2016

Raggiunto con largo anticipo il numero stabilito di 20 iscritti, abbiamo eccezionalmente derogato ampliando il numero a 22 posti, per accogliere tutti nel grande Team Dirt Racing. La conferma quasi unanime dei piloti che hanno partecipato nel 2015 ed il rientro di alcuni storici “trofeisti”, forzosamente assenti lo scorso anno, testimoniano la qualità del servizio o?erto da Dirt Racing. Fra i volti nuovi ben tre under 21 debuttanti nella disciplina, che sicuramente alzeranno ulteriormente la qualità tecnica del Trofeo e qualche outsider i cui risultati attendiamo con una certa curiosità. ! I piloti iscritti al Trofeo affiancheranno gli ufficiali del team Andrea Mancini e Niccolò Scarpelli. Andrea, pluricampione italiano, è al rientro dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gara per un anno. L’endurista Scarpelli, fresco vincitore della seconda prova del Campionato Toscano Enduro 2016, approda alla disciplina dei rally dopo gli ottimi risultati raggiunti lo scorso anno sempre con i nostri colori nel campionati regionali e nazionali. ! Orfani di Carlos Checa, solo a causa di un infortunio, attendiamo impazienti il suo rientro che potrà avvenire plausibilmente solo per le ultime gare della stagione. ! A presto con aggiornamenti e qualche sorpresa. ! ! ! Con preghiera di pubblicazione

07/04/2016 AL VIA IL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY

Semaforo verde per il Campionato Italiano Motorally, dopo una lunga pausa agonistica i motori si scaldano e la voglia di confrontarsi con il Roadbook cresce a dismisura. A testimoniare la passione per questa disciplina sono i numeri degli iscritti ben 234, mentre la location che diventerà terreno di gara sarà il comune di Cascia (Pg) e tutto il territorio limitrofo grazie alla sinergia stretta tra il Moto Club Autodromo dell’Umbria e le Amministrazioni Locali.

Sfida aperta per i big della disciplina, con un Jacopo Cerutti che cambia casacca ed dal team Rs Moto inforcherà una Husqvarna per CF Racing fregiata del numero 1, mentre il compagno di Team Vanni Cominotto, terzo assoluto nell'edizione 2015 partirà per secondo. Peccato per l'assenza del gigante di Lumezzane, Alessandro Botturi in fase di riabilitazione dopo l'operazione sostenuta alla mano destra per una caduta durante la Dakar. Sempre nella top ten ritornano a confrontarsi Luca Vecchi, Matteo Graziani, Mirco Pavan, Mauro Uslenghi, Guido Fedeli, Nicolò Pietribiasi, Alex Zanotti. Occhi puntati anche per il rientro del già Campione Italiano Andrea Mancini, ben intenzionato a lanciare il guanto di sfida, sempre in sella a Beta per il team Beta Dirt Racing. Per quanto riguarda la competizione in rosa c'è il ritorno della campionessa Serena Ghione mentre Valentina Spoletini, campionessa in carica, non presenzierà a causa di una operazione al ginocchio; sempre nella competizione al femminile vi sono dei nuovi ingressi.

Riflettori puntati, anche, per un decano dell'enduro: Giovanni Gritti, in campo per il team RS Moto, pronto a fare conoscere di che pasta è fatto, con all'attivo podi sia al mondiale che europeo Enduro.

Novità per il 2016 è la nascita del nuovo team: Boars Sherco Rally; ma attenzione anche a tutti gli altri team più agguerriti che mai.

Ufficio Stampa

Attila Pasi

349 6145106

07/04/2016 Sherco

Dalla passione e dall’esperienza dell’eclettico Angelo Pedemonte, interprete e profondo conoscitore di rally, nasce: Il Boars Sherco Rally Team. Il nuovo Team è il riferimento italiano di Sherco Motorcycles per il mondo Rally Raid, ed avrà sede a Forlì, nella terra dei motori per eccellenza, la Romagna.

Il Team parteciperà al Campionato Italiano Motorally, al Campionato Raid TT, al Sardegna Rally Race, prova del Campionato del Mondo che farà tappa in Italia e inoltre parteciperà ai più titolati Rally internazionali. Le Blu Francesi saranno affidate ai pluricampioni italiani, Filippo Ciotti e Paolo Pettinari, alla giovane promessa dei rally Roberto Rossini, oltre che a senatori della specialità, come Andrea Fesani ed Antonio Colombo, vedremo anche l'instancabile Angelo Pedemonte, nel doppio ruolo di pilota e team manager. Una formazione di tutto rispetto, capace di ben figurare in qualsiasi campionato. Altre novità sono alla porta, visto che il mercato piloti non è ancora finito. Questa nuova realtà è sostenuta dal Fast Team, MotoClub al quale non manca certo l’esperienza in questo settore. Nonostante ciò con l'affiliazione di tutti i piloti sotto la stessa tenda, il gruppo vuole portare il Boars Sherco Rally Team ad essere la punta di diamante dell'associazione. Lo sviluppo delle moto sarà affidato a Fabrizio Azzalin el al gruppo di lavoro del CH Team, una sicurezza in questo campo, visto l'esperienza del gruppo Varesino. Tutto il team è già al lavoro da tempo per far si che questo ambizioso progetto diventi una realtà ai vertici della disciplina fin dai primi impegni. Arrivederci sui campi gara. Ufficio stampa Boars Sherco Rally Team