News

13/09/2015 JACOPO CERUTTI SHOW, IL TRICOLORE MOTORALLY E' SUO!

Alessandro Botturi prende penalità e manda tutto in fumo. Il Campionato Italiano Motorally e RaidTT ha fatto scorrere i titoli di coda per l'edizione 2015. Castel di Sangro ha firmato l'8^ e ultima prova dedicata alla disciplina della navigazione per la regia del moto club Sahara Project. Alle 8.00 in punto i riders sono sfilati uno ad uno per lo start calandosi in due PS di 18 e 53 chilometri. Concentrazione a mille per i top riders, dove il titolo è rimasto in gioco sino all'ultimo con un Botturi cattivo e un Cerutti sempre più veloce. La prima prova in linea ha dato ragione all' endurista Jacopo Cerutti su Honda, partito in seconda posizione ad un minuto dal gigante di Lumezzane, e che ha chiuso con un tempo di 26' 35.96 dando 31 secondi al suo primo rivale in carica, e soli 2 secondi al velocissimo Vanni Cominotto, ormai sempre più a suo agio con il roadbook. Il francese Xavier De Soultrait, 13° assoluto alla Dakar 2015, ha guadagnato la quarta posizione mentre il giovane Marco Job su husqvarna ha afferrato la quinta posizione ad una manciata di centesimi dal dakariano. A seguire si sono imposti, in ordine cronologico, Luca Vecchi, Maurizio Gerini, Mauro Uslenghi, Guido Fedeli e i resto del circus motorally. Molto più impegnativa si è rivelata la seconda speciale, ben 53 chilometri di puro off road, con un tratto iniziale veramente difficoltoso per attenuarsi con lo scivolare delle note. A spazzi molto chiusi e serrati si sono avvicendati spazi ampi ed aperti, a tratti navigati seguirono percorsi veloci. Alessandro Botturi a causa di un taglio ha preso un'ora di penalità, concedendo una sin troppo facile vittoria a Jacopo Cerutti che ha così incassato anche il titolo assoluto nel RaiddTT. Ottima l'interpretazione di giornata di Guido Fedeli che ha chiuso la prova al secondo posto subito seguito da un incontenibile quanto strepitoso Mauro Uslenghi che ha guadagnato il bronzo di giornata. A seguire è stata la volta di Agazzi, Vecchi, Pettinari e Pavan. A perdere tono invece nella seconda prova in linea è stato Vanni Cominotto che lo si trovava solo in 18^ posizione. Con la chiusura dell'8^ prova si sono anche accesi i riflettori per i campioni italiani sia del Motorally che del RaiddTT. Nella classe 50 a diventare campione italiano è stato Carlo Cabini, mentre nella femminile è rimasta campionessa Valentina Spoletini. Jacopo Cerutti ha scalato il podio della classe B-125 mentre nella 250 a incassare l'oro è stato Alex Zanotti su Tm. Nella 450 il podio è rimasto permanente nelle mani di Alessandro Botturi mentre la classe 600 è andata a Matteo Graziani, la Marathon è stata di pertinenza di Fabio Mauri, la classe 1000 patrimonio di Andrea Rossi. Carlos Checa Campione mondiale Superbike ha confermato di essersi divertito a questo doppio appuntamento dalle ruote tassellate e conta di tornare. Orgoglioso anche il coordinatore nazionale Motorally Antonio Assirelli che ha definito l'edizione 2015 senza precedenti. Uff. Stampa Attila Pasi 340 6145106

12/09/2015 BOTTURI PESTA SULL'ACCELERATORE, CERUTTI INSEGUE, COMINOTTO IMPARA INFRETTA

Castel di Sangro con le sue colline è stata teatro della 7^ prova di Campionato CIMR e RaiddTT. Altro successo raggiunto per la disciplina della navigazione che conferma una forte affluenza di piloti e di ospiti di tutto rispetto. Lo spagnolo campione del mondo Superbike 2011 Carlos Checa e Adrien Van Beveren, due volte campione del Touquet, hanno testato le prove speciali realizzate dal Motorally dei Briganti capitanato da Corrado De Luca. E' stata guerra accesa tra Jacopo Cerutti e Alessandro Botturi entrambi aspiranti al titolo Italiano, con un Vanni Cominotto proiettato al bronzo. Due le speciali, rispettivamente di 27 e 30 chilometri, che si sono articolate nel corso della giornata con partenza ufficiale alle 8.00 in punto. La prima PS, sviluppatasi tutta in zona collinare, si è presentata ai riders fitta di note, senza mai concedere la possibilità ai piloti di alzare il ritmo, e di scollare la testa dal roadbook. Il gigante di Lumezzane ha fatto subito respirare la differenza, facilitato dalla sua quinta posizione! Botturi ha chiuso infatti la PS con un tempo di 38'30.50, scalzando di 5 secondi il leader in carica Jacopo Cerutti mentre a seguire si è posizionato un altro endurista: Vanni Cominotto. Spettacolare anche l'esibizione del dakariano Xavier de Soultrait che ha agguantato la quarta posizione, facendo scivolare Maurizio Gerini al quinto posto. Molto più veloce si è rivelata la seconda prova che ha toccato i 2000 metri di quota. Ottima la performance, su yamaha ufficiale, realizzata da Alessandro Botturi che ha staccato di 33 secondi Jacopo Cerutti, cacciando in terza posizione Van Beveren. Nell'assoluta il gradino più alto del podio è andato ad Alessandro Botturi, il secondo gradino è stato scalato da Jacopo Cerutti mentre il bronzo è scivolato tra le mani di Vanni Cominotto. Nella competizione in rosa ad avere la meglio è stata Serena Ghione, mentre per i giovanissimi ha scalare il podio è stato Filippo Magnani, nel raidd TT rimane in testa Alessandro Botturi con 3 minuti di scarto su Jacopo Cerutti. Peccato per l'assenza di Jonathan Zecchin, causa indisposizione fisica, a questa penultima prova di campionato che gli è costata la possibilità del podio nell'assoluta. Corrado De Luca presidente del Moto Club Sahara Project si è detto entusiasta della prova di oggi e ha confermato che a meno di 24 ore i riders si potranno di nuovo confrontare con speciali mozzafiato con un focus di eccezione sulla seconda PS denominata "Record" in quanto la PS più lunga, mai realizzata, nella storia del Campionato Italiano Motorally. Uff. stampa Attila Pasi 349 6145106

09/09/2015 Adrien Van Beveren

Adrien Van Beveren due volte vincitore del Touquet, parteciperà al Motorally dei Briaganti. Altro nome da urlo per un campionato che continua emozionare!!!!!! DOMENICA SERA PREMIAZIONI DEL CAMPIONATO CIMR, CIRTT E DI TUTTE LE CLASSI!!!!!!!

09/09/2015 CERUTTI IN CARICA PER L'ITALIANO, BOTTURI PER IL RAID TT E LA SORPRESA CARLOS CHECA

Una full immersion off road, quella di sabato e domenica 12 e 13 settembre a Castel di Sangro (AQ). Un doppio appuntamento che va a sancire sia il CIMR che il CIRTT, con la rivelazione Jacopo Cerutti già con un piede sul gradino più alto del podio per quanto riguarda l'Italiano Motorally. Alle costole del giovanissimo Cerutti, rimane il gigante di Lumezzane Alessandro Botturi concentrato anche nel portare a casa il titolo assoluto del RaiddTT. Sempre per quanto riguarda il CIMR, a giocarsi il bronzo sono Jonathan Zecchin, Vanni Cominotto e Matteo Graziani, mentre nella top ten rimangono Luca Vecchi, Niccolò Pietribiasi, Mirco Pavan, Marco Job. Nella Classe 50 Cabini cercherà in tutto e per tutto di salvaguardare il primato, mentre nella femminile Valentina Spoletini correrà serena visto che il titolo è già automaticamente suo. Alex Zanotti con 121 punti rimane in testa nella 250 CC ma dovrà prestare attenzione a Paolo Pettinari. Nella classe E Matteo Graziani ha già staccato di molto i suoi competitors: Filippo Ciotti e Roberto Barbieri; per la classe Marathon buona la posizione di Fabio Mauri, come quella di Andrea Rossi che per ora stacca di 30 punti Massimo Doretto nella classe 1000. Ospite di eccezione per la chiusura del CIMR lo spagnolo Campione del mondo Superbike 2011 Carlos Checa anche lui impegnato nella navigazione in sella a Beta. Quattro saranno le speciali, create a regola d'arte dal Motoclub Sahara Project, che si articoleranno nello scorrere delle due giornate, su un territorio in grado di soddisfare qualsiasi esigenza dei centauri e di conferire ulteriore prestigio al Motorally dei Briganti, al suo staff e al presidente Corrado De Luca. Nella prima giornata i riders si confronteranno con la: "tribolata" speciale dal roadbook molto fitto di note, circa 27 chilometri, molti dei quali sottobosco, dove il saper navigare bene farà la differenza. Se nella prima PS, sarà veramente difficile buttare dentro la quinta, altrettanto non avverrà con "la veloce" dedicata a chi piace spalancare il gas, ricca di tratti scorrevoli, alcuni tratti pietrosi e dai panorami spettacolari. Nella giornata di domenica i riflettori saranno tutti puntati sulla seconda speciale denominata "Record", la PS più lunga nella storia dei Motorally, ben 56 chilometri con un tratto iniziale veramente impegnativo per alleggerirsi con lo scorrere delle note. A spazzi molto chiusi e serrati si alterneranno superfici aperte, a tratti navigati faranno da contraltare percorsi veloci. Sempre nella giornata di domenica avranno luogo le premiazioni, sia dell'edizione 2015 del Campionato Italiano Motorally che del Campionato Italiano Raidd TT con a seguire l'immancabile festa.

08/09/2015 Incontro Comitato Motorally - Piloti e addetti ai lavori

Come ogni anno, la programmazione della stagione successiva parte con largo anticipo. Si inizia sin d’ora a pianificare l’attività 2016, impostare i calendari sportivi, rivedere i regolamenti con piccole o grandi novità.

In occasione dell’ultima prova di campionato di Castel di Sangro, il Comitato Motorally invita tutti i piloti e gli addetti ai lavori a partecipare all’incontro che si terrà presso l’hospitality RMG alle ore 19.30 di venerdì 11 settembre. Tema della riunione sarà un primo bilancio della stagione 2015, il regolamento 2016 e le possibili novità future . Il Comitato Motorally sarà quindi a disposizione per ogni chiarimento in merito ma soprattutto per raccogliere i suggerimenti e le istanze di tutti coloro che vorranno intervenire.

07/09/2015 ATTENZIONE ATTENZIONE!!!!!

Domenica 13 settembre durante l'8^ prova del CIMR, sarà la volta buona per confrontarsi con la speciale "RECORD" la PS più lunga mai realizzata nella storia del Motorally!!!!!! 56 KM di puro offroad...per deliziare gli appetiti di tutti i smanettoni!!!!!!!! Secondo il nostro Corrado, presidente del Motoclub Sahara Project, lo stesso Giulio Fantoni ha abbozzato un sorriso di approvazione!!!! (è una cosa così vale un oscar!!!) A SEGUIRE SUPER FESTONE CON LE PREMIAZIONI UFFICIALI DEL CIMR E DEL RAIDDTT edizione 2015!!!!!!!!!

07/09/2015 NEWS

Nella serata di domenica 13 settembre in scaletta ci saranno anche le premiazioni ufficiali per le classi di tutta l'edizione off-road 2015 sia del Campionato Italiano Motorally che del Raiddtt. Per l'occasione il moto club Sahara Project propone un alternativa alle classiche coppe con prodotti artigianali provenienti dal continente nero in favore dell’onlus DA.PA.DU Abruzzo; un modo per fare del sociale anche con lo sport, progetto sostenuto in prima persona dall’Equipe RMG

04/09/2015 AL VIA IL MOTORALLY DEI BRIGANTI

Si ritorna in scena con il CIMR, e l’entusiasmo tra i pilotti si sente ben vibrare dopo la pausa estiva. Teatro di 4 prove speciali sarà Castel di Sangro (AQ) il tutto amministrato dall’impeccabile regia Del Moto Club Sahara Project. Sabato e domenica 12 e 13 settembre si darà fuoco alle polveri, e il circus del motorally si esibirà per le ultime 2 prove di campionato. Compare entusiasta il presidente del Motoclub, Corrado De Luca, che assicura 4 speciali spettacolari, tanto da battezzarle una ad una, con nomi a dir poco singolari. Sabato i piloti si confronteranno con “La Tribolata”, un nome un programma, 27 km di PS mentre a seguire sarà la volta di “La Veloce” diametralmente opposta, per caratteristiche e ritmo, alla precedente. Altrettanto suggestivi con un pizzico di mistero i nomi delle prove della domenica. I centauri infatti si confronteranno con “Boris” una prova in linea di breve percorrenza, 18 chilometri, in preparazione di un'altra prova denominata: “Record”, ben 56 chilometri di offroad; la speciale in assoluto più lunga del CIMR 2015, in grado di entusiasmare tutti i riders, per vivacità, navigazione e passo. Nella serata di domenica in scaletta anche le premiazioni ufficiali per classi di tutto il campionato 2015 del Motorally e del Raiddtt. Novità 2015! Non saranno scintillanti coppe ad essere elevate al cielo, ma piuttosto prodotti artigianali provenienti dal continente nero in favore dell’onlus DA.PA.DU Abruzzo, un modo per fare del sociale anche con lo sport, progetto sostenuto in prima persona anche dall’Equipe RMG. Uff.Stampa Attila Pasi 349 6145106

17/08/2015 Motorally dei Briganti

Sono ora aperte le iscrizioni al Motorally dei Briganti, 7° e 8° prova di CIMR e valevole anche come ultimo appuntamento di CIRTT 2015. La gara si svolgerà a Castel di Sangro (AQ) il 12-13 settembre a cura del Moto Club Sahara Project. Per l’esperto sodalizio abruzzese si tratta di un gradito ritorno dopo le fortunate organizzazioni che in anni recenti lo hanno visto protagonista attivo della nostra specialità.

Epicentro logistico della manifestazione sarà l’Hotel Don Luis di Castel di Sangro che ospiterà le OP e la Direzione Gara. Il Paddock sarà allestito proprio sull’ampio piazzale antistante la struttura tra i due hotel di riferimento: il Don Luis appunto e lo Sport Village dalla parte opposta. Il territorio interessato dalla manifestazione non ha bisogno di presentazioni. La bellezza dei luoghi e la possibilità di spingersi fino ad altitudini altrimenti proibite in altre regioni italiane, fanno di queste zone quanto di meglio si possa immaginare per la nostra disciplina. Per l’occasione il presidente Corrado De Luca ha pianificato un percorso a doppio anello in entrambe le giornate, in modo da permettere il rientro dei piloti al paddock per l’assistenza di metà gara. Le due prove speciali che decideranno ogni giorno la classifica e per conseguenza l’assegnazione dei titoli 2015, sono state tracciate in zone differenti e molto diverse saranno anche le caratteristiche che le contraddistinguono. Si passerà da sterrati molto scorrevoli e veloci a settori decisamente più lenti e tecnici e non mancheranno tratti di navigazione intricata, dove l’indicazione e l’uso dei CAP sarà importante per individuare rapidamente la giusta direzione da prendere in campo aperto. A tale scopo, come nelle precedenti gare di CIRTT, è autorizzato l'uso di dispositivi GPS personali in deroga all'art. 1.9 del regolamento motorally. La giornata di domenica sommerà un chilometraggio superiore di prove cronometrate ma sarà complessivamente più breve per dare spazio, oltre che alle premiazioni della gara, a quelle dei campionati 2015 con l’investitura dei nuovi campioni italiani 2015 Motorally e Raid TT.

Tra le Prove Speciali proposte spicca quella che chiuderà il campionato nella giornata di domenica. Dopo che ad Umbertide il record di lunghezza per il CIMR, imbattuto da anni, era stato ritoccato e portato a 54,3 km ecco che il Moto Club Sahara Project ha puntato decisamente al nuovo record con una prova che da RB risulta di km 56,0. Il tutto da confermare il 13 settembre, a conclusione della giornata di gara e del CIMR e CIRTT 2015.

Nella sezione dedicata sono presenti ulteriori informazioni su orari e dettagli logistici della manifestazione.

17/07/2015 Stage tecnico di motorally - Ciocco 2015

Dopo il successo della Scuola Federale Motorally , a MonteCopiolo in Febbraio, si è tenuto al CIOCCO il primo dei due Stage Tecnici previsti quest’anno. La finalità di questi eventi è quello di migliorare il livello tecnico di ragazze e ragazzi che partecipano alle gare di Motorally. A dirigere i giochi, come sempre , FABIO FASOLA che, dall’alto della sua esperienza di anni di competizioni, prima, poi come Tecnico di spessore internazionale , non ha bisogno di presentazioni. Una ventina i partecipanti che sotto le precise direttive di Fabio hanno appreso le migliori tecniche di come affrontare le varie difficoltà del fuoristrada. Da questo punto di vista il CIOCCO è la location ideale con tutta una serie di situazioni del fuoristrada che vanno dalle più semplici alle più Hard. EVO PLUS, che quest’anno collabora con la FEDERAZIONE, ha voluto supportare la manifestazione fornendo i partecipanti dei capi del suo intimo tecnico. Mai come in questa occasione regalo fu più gradito viste le alte temperature di questi giorni. Prossimo appuntamento all’ISOLA d’ELBA a metà Novembre. Nazzareno Falappi

13/07/2015 Comunicazione

Il 12 e 13 settembre 2015 come ben sapete andrà in scena il doppio appuntamento targato motorally a Castel di Sangro. Non bastassero i motori, e la grande famiglia del CIMR, in concomitanza ci sarà anche l’adunata regionale degli alpini!!!! Quindi il BUON BERE è garantito!!!!!!! Il nostro “ quartier generale “ sarà l’hotel Sport Village ( www.sportvillagehotel.it tel. 0864.847280 ), che metterà a disposizione l’ampio piazzale che già ospitò la carovana delle ruote tassellate nel 2005. Consigliamo, sin d’ora, a tutti i partecipanti di iniziare a prenotare le camere al fine di poter concentrarci tutti in un’unica struttura e non disperderci in altri hotel o addirittura in altri comuni limitrofi.

09/07/2015 Classifiche ufficiali 6a prova CIMR

Sono ora ufficiali le classifiche in oggetto. Nessuna variazione rispetto a quelle già pubblicate, con l'eccezione del Trofeo Sport, rivista in seguito all'abbuono assegnato al pilota n° 702 per la fermata di soccorso durante la PS 3. In allegato è visibile anche la classifica di campionato aggiornata a due prove dal termine.

05/07/2015 JACOPO CERUTTI STELLA DEL MOTORALLY 2015

3 speciali da brivido, hanno caratterizzato e confermato la grande opera organizzativa del Motoclub Trivella per la prima volta in assoluto alla regia di una competizione con roadbook di caratura nazionale. Ben 170 piloti si sono riversati a Preddappio nella giornata di sabato 4 luglio mandando in archivio in ordine cronologico le verifiche amministrative, quelle tecniche e chiudendo la serata con il briefing alla presenza sia delle autorità locali che dell'intero staff RMG. Applausi quindi per Giovanni Paradisi Presidente Motoclub Trivella, applausi per la segretaria Lara Tramonti e scroscio di applausi per il tracciatore Alessandro Samorani. Dopo una calda notte di riposo i riders dalle ruote artigliate si sono ritrovati alle 8.00 per il taglio dei nastri di partenza presso il comune. A sfilare per primo è stato il gigante di Lumezzane in sella a Yamaha, mentre 1 minuto dopo è stata la volta di Jacopo Cerutti, entrambi consapevoli che la sfida rimaneva ardua e che soli 3 punti li staccavano l'uno dall'altro nella classifica generale. A scivolare per terzo sotto il gonfiabile è stato invece Jonathan Zecchin altro nome nuovo nel ventaglio dei top rider CIMR edizione 2015, portacolori husqwarna per il team CF Racing; a seguire il resto dei centauri. Dopo 30 chilometri di trasferimento i riders hanno avuto modo di confrontarsi con la prima delle tre speciali che si sarebbero articolate nel corso della giornata. A chiudere in prima posizione la Prova in linea di 13 chilometri con un tempo di 17'41.21 è stato il vicentino Niccolò Pietribiasi staccando di 9 secondi il leader in carica Jacopo Cerutti; a sorpresa ottima interpretazione di Sandro Calesini che ha sigillato la prima PS al terzo posto.

La PS si presentava nella prima sezione molto veloce, mente bisognava assolutamente diminuire il passo nella seconda frazione con l'infittirsi delle note. In chiusura si poteva tranquillamente riaprire il gas. Dopo 6 chilometri di trasferimento i riders sono entrati nella seconda prova che sembrava creata ad hoc per gli enduristi. A Jacopo Cerutti la speciale è calzata a pennello tanto che ha rifilato il secondo posto a Vanni Cominotto con un vantaggio di 6.05 e ha fatto scivolare al terzo Alessandro Botturi. La 3^ PS ha ricalcato le caratteristiche tecniche e morfologiche della prima con alcune non scontate varianti, incoronando in prima posizione: Jacopo Cerutti Honda RS Moto che stacca di 36.31 Niccolò Pietribiasi e di 57.58 un bravissimo Roberto Rossini . Si è chiuso il 6° appuntamento CIMR con Jacopo Cerutti sul gradino più alto del podio ancora in vetta alla classifica generale, mentre l'argento è stato di competenza di Niccolò Pieribiasi e il bronzo è stato indossato da Vanni Cominotto. A seguire le posizioni sono state rispettivamente conquistate da Roberto Rossini, Paolo Pettinari, Alessandro Botturi che si è dovuto accontentare di un 6°posto, ed ancora Gerini, Iob e Fedeli. Con l'ottima prestazione di Predappio, Valentina Spoletini diventa automaticamente campionessa italiana Motorally 2015.

Uff. Stampa Attila Pasi 349 6145106

01/07/2015 PREDAPPIO TERRENO DI BATTAGLIA PER CERUTTI E BOTTURI

Honda contro Yamaha mentre il gigante di Lumezzane Alessandro Botturi lancia il guanto di sfida a Jacopo Cerutti. Rimane completamente aperto lo scenario 2015 del CIMR visto che i due top riders sono a una manciata di punti l’uno dall’altro con la rivelazione Cerutti a 106, e un Botturi a 103 punti. Anche l’husqwarna guidata da Jonathan Zecchin scalpita sempre più e cerca di prendere le distanze da il pluricampione Matteo Graziani, presidiando il terzo gradino del podio. Luca Vecchi, Vanni Cominotto e Mirko Pavan si sfidano sul filo del rasoio e ambiscono tutti a mettere in saccoccia più punti possibili. Per la 6^ prova di Campionato Il Presidente del Motoclub Trivella Giovanni Paradisi affiancato dalla segretaria tuttofare, Lara Tremonti e la sua infaticabile equipe ha preparato ben tre PS fittissime di note in grado di mettere in difficoltà chiunque, non escludendo tratti veloci e tecnici. Un battesimo del fuoco importante, quindi, per il neo nato Moto Club Trivella per la prima volta organizzatore di una prova di CIMR. Le tre prove in linea per un totale di 40 chilometri cronometrati saranno il pane giusto anche per la competizione in rosa dove ad oggi a fare la differenza con 95 punti è Valentina Spoletini, mentre Erika Burioli, Serena Ghione e Florence Clementi oscillano tra i 20 e i 25 punti. Oltre 180 i piloti iscritti a questa nuova prova di campionato che si confronteranno con il percorso tracciato a regola d’arte da Alessandro Samorani e che si svilupperà lungo le chine delle colline romagnole piuttosto che nella valle del fiume Rabbi.

01/07/2015 Motorally Terre di Romagna: Parco Assistenza a Premilcuore

Grazie alla disponibilità dell’azienda agrituristica La Ridolla www.ridolla.com l’assistenza della 6° prova di CIMR sarà dislocata presso il Parco Fluviale di Ridolla comprendente un’area picnic, un’area camper ed un bar ristoro. In mancanza di un unico grande spazio il parco assistenza sarà diviso in 3 settori ravvicinati: il nucleo principale su di un terreno erboso in leggera pendenza proprio sulle rive del fiume Rabbi, un secondo adiacente all’area camper ed un terzo sul parcheggio in entrata della zona. I piloti arriveranno a Premilcuore, grazioso e antico borgo dell’entroterra romagnolo, a partire dalle 10.30 dopo circa 80 km di gara e due PS già disputate. Per i mezzi di assistenza in uscita dal Paddock di Predappio, si tratta di percorrere la SS9 ter del Rabbi in direzione Firenze per circa 27 km (tempo stimato circa 35’) Nella stessa giornata a Premilcuore si svolgerà anche un raduno nazionale Vespa Club ed il mercato lungo le vie del centro storico (poche centinaia di metri dal Parco Assistenza) Per gli assistenti ed accompagnatori che volessero approfittarne per pranzare con la rinomata cucina romagnola dell’agriturismo La Ridolla si raccomanda la prenotazione (0543 956829)