News

05/07/2015 JACOPO CERUTTI STELLA DEL MOTORALLY 2015

3 speciali da brivido, hanno caratterizzato e confermato la grande opera organizzativa del Motoclub Trivella per la prima volta in assoluto alla regia di una competizione con roadbook di caratura nazionale. Ben 170 piloti si sono riversati a Preddappio nella giornata di sabato 4 luglio mandando in archivio in ordine cronologico le verifiche amministrative, quelle tecniche e chiudendo la serata con il briefing alla presenza sia delle autorità locali che dell'intero staff RMG. Applausi quindi per Giovanni Paradisi Presidente Motoclub Trivella, applausi per la segretaria Lara Tramonti e scroscio di applausi per il tracciatore Alessandro Samorani. Dopo una calda notte di riposo i riders dalle ruote artigliate si sono ritrovati alle 8.00 per il taglio dei nastri di partenza presso il comune. A sfilare per primo è stato il gigante di Lumezzane in sella a Yamaha, mentre 1 minuto dopo è stata la volta di Jacopo Cerutti, entrambi consapevoli che la sfida rimaneva ardua e che soli 3 punti li staccavano l'uno dall'altro nella classifica generale. A scivolare per terzo sotto il gonfiabile è stato invece Jonathan Zecchin altro nome nuovo nel ventaglio dei top rider CIMR edizione 2015, portacolori husqwarna per il team CF Racing; a seguire il resto dei centauri. Dopo 30 chilometri di trasferimento i riders hanno avuto modo di confrontarsi con la prima delle tre speciali che si sarebbero articolate nel corso della giornata. A chiudere in prima posizione la Prova in linea di 13 chilometri con un tempo di 17'41.21 è stato il vicentino Niccolò Pietribiasi staccando di 9 secondi il leader in carica Jacopo Cerutti; a sorpresa ottima interpretazione di Sandro Calesini che ha sigillato la prima PS al terzo posto.

La PS si presentava nella prima sezione molto veloce, mente bisognava assolutamente diminuire il passo nella seconda frazione con l'infittirsi delle note. In chiusura si poteva tranquillamente riaprire il gas. Dopo 6 chilometri di trasferimento i riders sono entrati nella seconda prova che sembrava creata ad hoc per gli enduristi. A Jacopo Cerutti la speciale è calzata a pennello tanto che ha rifilato il secondo posto a Vanni Cominotto con un vantaggio di 6.05 e ha fatto scivolare al terzo Alessandro Botturi. La 3^ PS ha ricalcato le caratteristiche tecniche e morfologiche della prima con alcune non scontate varianti, incoronando in prima posizione: Jacopo Cerutti Honda RS Moto che stacca di 36.31 Niccolò Pietribiasi e di 57.58 un bravissimo Roberto Rossini . Si è chiuso il 6° appuntamento CIMR con Jacopo Cerutti sul gradino più alto del podio ancora in vetta alla classifica generale, mentre l'argento è stato di competenza di Niccolò Pieribiasi e il bronzo è stato indossato da Vanni Cominotto. A seguire le posizioni sono state rispettivamente conquistate da Roberto Rossini, Paolo Pettinari, Alessandro Botturi che si è dovuto accontentare di un 6°posto, ed ancora Gerini, Iob e Fedeli. Con l'ottima prestazione di Predappio, Valentina Spoletini diventa automaticamente campionessa italiana Motorally 2015.

Uff. Stampa Attila Pasi 349 6145106

01/07/2015 PREDAPPIO TERRENO DI BATTAGLIA PER CERUTTI E BOTTURI

Honda contro Yamaha mentre il gigante di Lumezzane Alessandro Botturi lancia il guanto di sfida a Jacopo Cerutti. Rimane completamente aperto lo scenario 2015 del CIMR visto che i due top riders sono a una manciata di punti l’uno dall’altro con la rivelazione Cerutti a 106, e un Botturi a 103 punti. Anche l’husqwarna guidata da Jonathan Zecchin scalpita sempre più e cerca di prendere le distanze da il pluricampione Matteo Graziani, presidiando il terzo gradino del podio. Luca Vecchi, Vanni Cominotto e Mirko Pavan si sfidano sul filo del rasoio e ambiscono tutti a mettere in saccoccia più punti possibili. Per la 6^ prova di Campionato Il Presidente del Motoclub Trivella Giovanni Paradisi affiancato dalla segretaria tuttofare, Lara Tremonti e la sua infaticabile equipe ha preparato ben tre PS fittissime di note in grado di mettere in difficoltà chiunque, non escludendo tratti veloci e tecnici. Un battesimo del fuoco importante, quindi, per il neo nato Moto Club Trivella per la prima volta organizzatore di una prova di CIMR. Le tre prove in linea per un totale di 40 chilometri cronometrati saranno il pane giusto anche per la competizione in rosa dove ad oggi a fare la differenza con 95 punti è Valentina Spoletini, mentre Erika Burioli, Serena Ghione e Florence Clementi oscillano tra i 20 e i 25 punti. Oltre 180 i piloti iscritti a questa nuova prova di campionato che si confronteranno con il percorso tracciato a regola d’arte da Alessandro Samorani e che si svilupperà lungo le chine delle colline romagnole piuttosto che nella valle del fiume Rabbi.

01/07/2015 Motorally Terre di Romagna: Parco Assistenza a Premilcuore

Grazie alla disponibilità dell’azienda agrituristica La Ridolla www.ridolla.com l’assistenza della 6° prova di CIMR sarà dislocata presso il Parco Fluviale di Ridolla comprendente un’area picnic, un’area camper ed un bar ristoro. In mancanza di un unico grande spazio il parco assistenza sarà diviso in 3 settori ravvicinati: il nucleo principale su di un terreno erboso in leggera pendenza proprio sulle rive del fiume Rabbi, un secondo adiacente all’area camper ed un terzo sul parcheggio in entrata della zona. I piloti arriveranno a Premilcuore, grazioso e antico borgo dell’entroterra romagnolo, a partire dalle 10.30 dopo circa 80 km di gara e due PS già disputate. Per i mezzi di assistenza in uscita dal Paddock di Predappio, si tratta di percorrere la SS9 ter del Rabbi in direzione Firenze per circa 27 km (tempo stimato circa 35’) Nella stessa giornata a Premilcuore si svolgerà anche un raduno nazionale Vespa Club ed il mercato lungo le vie del centro storico (poche centinaia di metri dal Parco Assistenza) Per gli assistenti ed accompagnatori che volessero approfittarne per pranzare con la rinomata cucina romagnola dell’agriturismo La Ridolla si raccomanda la prenotazione (0543 956829)

29/06/2015 Preludio d'estate a Predappio

Mettete un presidente come si deve (Giovanni Paradisi) una infaticabile segretaria tuttofare (Lara Tramonti) ed un tracciatore/responsabile del percorso che sa il fatto suo (Alessandro Samorani). In una località altrimenti nota (Predappio) organizzate il Paddock e tutto quanto serve a livello di logistica. Se è iniziata l’estate (5 luglio) si può immaginare un percorso arioso, sui crinali delle colline romagnole, oppure lungo la valle del fiume Rabbi. Mulattiere? Solo un paio ma belle appuntite (con annesse varianti)

Se il sole picchia duro già dal mattino meglio prevedere una assistenza itinerante, in una amena località montana (Premilcuore) neanche tanto lontana dal paddock (27 km)

Poi, essendo che si tratta di un motorally, una prova di campionato italiano dico, servono le speciali. Gli ingredienti sono quelli del territorio: un terzo di scorrevole, un terzo di tecnico e guidato, perlopiù in sottobosco, e infine, giusto perché non si dica che non c’è navigazione, un terzo su spazi aperti erbosi di collina e bassa montagna………..

25/06/2015 Ladies and gentlemen sono tutt'ora in corso i lavori per il prossimo appuntamento targato Motorally

Ladies and gentlemen sono tutt'ora in corso i lavori per il prossimo appuntamento targato Motorally 2015 a Predappio per la straordinaria regia del Motoclub Trivella. Innanzitutto noi dello staff RMG facciamo gli auguri di buon compleanno a questo neo Moto Club che spegne la prima candelina in Agosto, e ha subito tifato per le ruote tassellate del CIMR. Il Presidente Giovanni Paradisi, ha lasciato trasparire grande entusiasmo per questa nuova avventura e ha raccontato quanto l'amministrazione comunale in sinergia con la comunità montana hanno sostenuto il progetto. Il prossimo 5 Luglio, continua il presidente, i riders potranno confrontarsi con 3 speciali di 13, 10 e ancora 13 km molto navigate in grado di far divertire e assecondare qualsiasi aspettativa Il prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Motorally è a Predappio il 5 luglio.

Ufficio Stampa Attila Pasi 349 6145106.

24/06/2015 Promemoria 6a prova CIMR

Con riferimento alla prossima prova di campionato in programma a Predappio il 5 luglio prossimo si ricorda a tutti i partecipanti iscritti ed in procinto di iscriversi, che è vietata ogni ricognizione in loco, compresa la partecipazione a manifestazioni motociclistiche, autorizzate o non, sul territorio interessato.

Estratto Regolamento Motorally 2015:

ART. 1.28 – PROVA DEL PERCORSO E’ vietato ai conduttori iscritti ad una gara di provare o visionare, a piedi o con qualsiasi altro mezzo, il percorso di gara e le zone interessate dalle Prove Speciali in linea prima della gara stessa. A partire da 40 giorni prima della gara è fatto divieto a chiunque intenda parteciparvi, residenti compresi, di svolgere allenamenti o sopralluoghi di qualsiasi genere e con qualsiasi mezzo sul territorio del comune interessato dalla manifestazione e su tutti quelli confinanti con lo stesso. L’organizzazione, al fine di evitare abusi, dovrà predisporre un’adeguata sorveglianza delle zone interessate e tenere segreto il percorso. I conduttori che violeranno queste norme saranno esclusi dalla manifestazione. Le PS Fettucciate possono essere visionate e percorse, a piedi, prima della gara.

18/06/2015 Comitato Motorally: corso Tecnico Pratico al Ciocco

Si svolgerà nel week-end del 11-12 luglio presso Il Ciocco, il primo dei corsi tecnici riservato ai giovani motorallysti under 23 ed alle femmine di ogni età. In allegato tutti i dettagli dell'iniziativa

17/06/2015 Motorally Terre di Romagna

Sono ora aperte le iscrizioni al Motorally Terre di Romagna, 6° prova di CIMR in programma il 5 luglio prossimo a Predappio (FC) per l’organizzazione del Moto Club Trivella. I responsabili del giovane sodalizio romagnolo sono al lavoro da tempo per preparare al meglio l’importante appuntamento tricolore, ed è ormai stato ultimato l’iter burocratico-organizzativo relativo alle necessarie autorizzazioni ed alla definizione della logistica di gara all’interno del centro abitato del comune forlivese. Per quanto riguarda il percorso, l’impianto è ormai definito e si stanno limando i dettagli in concomitanza con la realizzazione del Road-Book. Gara in formato “estivo”: lunghezze non eccessive, ed un unico anello con assistenza itinerante nel borgo di Premilcuore. Tre le PS in linea programmate in rapida successione che si annunciano selettive, con al proprio interno tutte le difficoltà tipiche della specialità. Nella sezione dedicata sono ora presenti i primi documenti relativi alla manifestazione che saranno a breve ampliati ed aggiornati.

22/05/2015 Classifiche di campionato

In allegato le classifiche del CIMR 2015 aggiornate dopo 5 prove e quelle di CIRTT a 2 tappe dal termine

21/05/2015 Classifiche ufficiali 4a e 5a prova CIMR

Sono ora ufficiali le classifiche della due giorni di Umbertide, senza alcuna variazione rispetto a quanto pubblicato nel dopogara.

17/05/2015 BOTTURI SHOW AL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY

BOTTURI SHOW AL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY

Il gigante di Lumezzane non perdona e rimane in testa al Raidd tt

Ad aprire le danze per la 5^ prova del Campionato Italiano Motorally, in terra umbra, è stato Vanni Cominotto dopo l'eccellente risultato del giorno precedente; "E' sicuramente una dura prova fare da apripista ma è una sfida che accetto e colgo volentieri" ha sostenuto la new entry del team CF Racing. Per la prima volta nel Campionato Italiano Motorally 2015 Jonathan Zecchin compagno di squadra di Cominotto si è trovato a partire in seconda posizione facendo da apripista per il fortissimo Jacopo Cerutti RS Moto Honda. Alessandro Botturi per il team Africa Dreams vedendosi sfilare il podio della 4^ prova del Campionato Tricolore ha fatto la voce grossa e si è subito imposto nella prima linea di 24 Km con un tempo di 34' 43.43, relegando dietro di se Jonathan Zecchin con uno scarto di 30 secondi e Jacopo Cerutti con oltre un minuto. Buona l'interpretazione di Maurizio Gerini sempre del team RS Moto Honda che ha guadagnato la seconda posizione e altrettanto vivace è stata la prova di Matteo Graziani. Peccato per Vanni Cominotto che lo troviamo solo dopo la ventesima posizione. Due speciali insidiose molto tecniche da sostenersi a ritmi bassi rispettivamente di 24 e 36 Km quella disegnate dal Moto Club Fratta off road. Il 4° Motorally dell'Alta Valle del Tevere ha avuto l'onore di ospitare tra i concorrenti l'ispanico Carlos Checa campione del mondo Superbike, e il Vicepresidente Nazionale FMI Giovanni Copioli. Ad avere la meglio nel corso della giornata è stato: Alessandro Botturi in sella a Yamaha, relegando al secondo gradino del podio Jacopo Cerutti, mentre ad indossare la medaglia di bronzo è stato Jonathan Zecchin. Il doppio appuntamento di Umbertide valevole anche per il Raidd TT vede il gigante di Lumezzane ancora come eletto vincitore. Nella classe 50 è giusto citare i due giovanissimi: Carlo Cabini e Filippo Magnani, mentre nella femminile ha portato a casa il risultato Valentina Spoletini, la classe 250 è stata proprietà di Alex Zanotti, mentre nelle cilindrate più impegnative per la 600 si è distinto: Matteo Graziani e nella 1000 Andrea Rossi. Il prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Motorally è a Predappio il 5 luglio.

Ufficio Stampa Attila Pasi 349 6145106

16/05/2015 VANNI COMINOTTO DOMINA SU TUTTI AD UMBERTIDE

VANNI COMINOTTO DOMINA SU TUTTI AD UMBERTIDE Archiviata la 4^ prova del CIMR

Nuovo affascinante appuntamento per gli appassionati della ruota tassellata la 4^prova del CIMR, quella svoltasi a Perugia, con ospiti e piloti di eccezione. Carlos Checa, campione del mondo Superbike 2011 in sella a Ducati, e per questa occasione portacolori Beta Dirt Racing, è stato indubbiamente di grande attrattiva per gli amanti della velocità e, in questo caso, per coloro che amano i terreni duri e la disciplina della navigazione.
Altro fuori classe che ha avuto modo di saggiare i terreni umbri è stato Adrien Van Beveren con Yamaha, vincitore per due anni consecutivi del Touquet. Ad essere assenti alla competizione sono stati invece i due top riders Andrea Mancini infortunato al piede che ha gentilmente concesso il suo numero 1 a Checa e Glauco Ciarpaglini il quale si è pesantemente infortunato una spalla. Jacopo Cerutti, fresco di una straordinaria interpretazione all' Hellas Rally Raid e il gigante di Lumezzane Alessandro Botturi, sono stati i primi a tagliare la linea di partenza ben consapevoli che la battaglia iniziava solo allora. A sfilare per terzo è stato, alle 8.32 esatte, il pluricampione italiano Matteo Graziani e a seguire gli oltre 200 piloti iscritti al 4° Motorally dell'Alta Valle del Tevere. Due le prove speciali che si sono articolate nel corso della giornata, la prima di 22 km ricca di passaggi da sostenersi a ritmi bassi sino al 7° km per poi uscire dal sottobosco e aprire il gas. Ad avere la meglio per questa prova in linea è stato Alesssandro Botturi con un tempo di 29' 42.26 seguito da Vanni Cominotto nuovo componente del team CF Racing amministrato da Fabrizio Carcano mentre per terzo si è posizionato Jonathan Zecchin sempre su Husqvarna. Un buon quarto posto anche per Maurizio Gerini in sella ad Honda e compagno di squadra di Jacopo Cerutti che si è dovuto accontentare di una 6^ posizione mentre il quinto posto è andato a Matteo Graziani. La seconda prova in linea è stata un indubbio capolavoro di realizzazione tecnica con 54 km all'attivo, in grado di far saggiare tutte le caratteristiche della morfologia territoriale con settori tecnici, scorrevoli e molto veloci. Vanni Cominotto CF Racing, ha condotto la speciale in maniera egregia lasciando al fanalino di coda, Jacopo Cerutti e Jonathan Zecchin. L'interpretazione d'autore di Vanni Cominotto su husqvarna gli ha permesso di scalare il gradino più alto del podio nell'assoluta, lasciando l'argento al compagno di Team Jonathan Zecchin mentre il bronzo è andato a Jacopo Cerutti. Alessandro Botturi vicecampione Italiano si è visto sfumare il podio per una manciata di secondi. A seguire: Luca Vecchi, Matteo Graziani, Mirko Pavan e una ottima performance di Adrien Van Beveren che si classifa 11° assoluto. Esperienza chiusa bene anche per Carlos Checa che raccoglie delle buone posizioni per la sua prima volta offroad. Nota di colore da non dimenticare è il 65° compleanno di Vincenzo Campione, colonna portante della disciplina della navigazione al quale il gruppo RMG ha consegnato la tabella fregiata del numero 65. Successo anche per l'8^ edizione di Motoamicizia creatura dell'Associazione Culturale Motociclisti Non Agitati coordinata da Osvaldo Pedana, andata in scena in concomitanza del CIMR.

Ufficio Stampa Attila Pasi 349 6145106

13/05/2015 CARLOS CHECA AL CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY DI UMBERTIDE

La disciplina della navigazione strega anche la velocità

Carlos Checa, campione del mondo Superbike 2011 con Ducati, sarà la stella della 4^ e 5^ prova del CIMR, valevole anche per il Raidd TT. Un'edizione 2015 a dir poco pirotecnica quella che si sta profilando nella disciplina del roadbook. Ad Umbertide a tagliare i nastri di partenza sarà il catalano, pluricampione, fuoriclasse della velocità Carlos Checa. Vent'anni di carriera, idolo degli spagnoli, icona di tutto il mondo per la sua velocità, più volte davanti a nomi del calibro di Valentino Rossi e Max Biagi, Carlos Checa dalle piste del MotoMondiale lanciato su quelle del Moto GP e campione su quelle di Superbike si misurerà con quelle offroad di Umbertide il prossimo 16 e 17 maggio. Motivo di vanto ed orgoglio per il Coordinatore Nazionale Motorally Antonio Assirelli e per tutto lo staff avere in competizione un nome di questa caratura; incredulo il Presidente del Moto Club Fratta Off Road, Giovanni Montanucci, onorato Andrea Mancini Campione in carica della specialità di cedere la tabella fregiata del numero 1 al boss della velocità. Oltre 200 piloti iscritti per il 4° Motorally dell'Alta Valle Del Tevere, con due prove in linea di 22 e 52 chilometri cronometrati, per un totale comprensivo di trasferimenti di 170 chilometri nella giornata del sabato. Altrettanto spettacolare e dura la prova della domenica con 190 chilometri da percorrere per i riders e due PS di 26 e 36 chilometri. Occhi puntati quindi sulla Beta numero 1 guidata da Carlos Checa ma attenzione anche ai fuoriclasse del CIMR, dove la battaglia rimane ancora aperta e i colpi di scena imperversano dietro l’angolo. Jacopo Cerutti portacolori Honda, fresco di vittoria all’Hellas Rally Raid, rivelazione motorally 2015, rimane in testa alla classifica, con cinque punti di vantaggio su Alessandro Botturi e la sua Yamaha WR 450. Al terzo posto troviamo Jonathan Zecchin in sella ad Husqwarna 250, che ha migliorato la propria performance di prova in prova. Un Motorally che piace sempre di più, che stupisce e strega, che aggancia gli enduristi e che vanta un nome come Carlos Checa. "Insieme per passione" è lo slogan che sostiene l'appuntamento di Umbertide e che vede la collaborazione di due grandi realtà: il Moto Club Fratta off Road e l'Associazione Culturale Motociclisti Non Agitati coordinata da Osvaldo Pedana, che opera nel panorama del mototurismo.

Ufficio stampa Attila Pasi 349 6145106

08/05/2015 Umbertide: il record nel mirino

I record, si sa, sono destinati a cadere prima o poi. Nel nostro caso si tratta della Prova Speciale più lunga mai effettuata all’interno del CIMR. Era il giugno 2009 quando i ragazzi del Bella Motors Club organizzavano la due giorni di Bella (PZ) portando per il secondo anno consecutivo il circus del motorally in terra lucana. Sfruttando mirabilmente la bellezza e la potenzialità del loro territorio erano allora riusciti a proporre una PS di 51 km. Un’enormità per quegli anni.

Per la cronaca la PS di 50,9 km fu appannaggio di Paolo Ceci, con un tempo di 1 h 10’. La media di 43 km/h per il vincitore ci fa capire che si trattava di una prova tutt’altro che semplice e scorrevole.

In tempi recenti qualcuno ci aveva provato a migliorare questo record, ma poi la cosa era risultata complicata e aveva dovuto ripiegare su chilometraggi più modesti. Ora però, dopo sei anni di indiscusso predominio, il primato lucano pare in serio pericolo. Il Road Book del sabato di Umbertide è appena andato in stampa e la nota che segnala l’arrivo della PS 2 ferma il trip a 54,38. Naturalmente bisognerà aspettare la gara e la fine della PS in questione ma quel diavolo di Giovanni Montanucci sembra davvero vicino a conquistare anche questo primato.

06/05/2015 LAVORI IN CORSO PER IL 4° MOTORALLY DELL'ALTA VALLE DEL TEVERE

LAVORI IN CORSO PER IL 4° MOTORALLY DELL'ALTA VALLE DEL TEVERE A calcare la scena ad Umbertide saranno le ruote tassellate di riders provenienti da tutta Italia. Il 16 e 17 maggio i riflettori saranno puntati sul Circus del Motorally che si sposterà in terra umbra e farà del Comune di Umbertide epicentro logistico, oltre che location per lo start e il finish della 4^ e 5^ prova del CIMR, valevole anche per il Raidd TT. Le iscrizioni conferma il Presidente del Moto Club Fratta Off Road, Giovanni Montanucci, continuano a crescere mentre tutto lo staff si sta prodigando giornalmente nel rendere le quattro speciali, che si alterneranno nelle due giornate, sempre più appassionanti. Il 4° Motorally dell'Alta Valle Del Tevere sta prendendo forma, continua Montanucci, e assicura prove speciali molto lunghe grazie alle quattro Amministrazioni Comunali che hanno favorito il passaggio dei riders come la Comunità Montana la Forestale. Nella giornata di sabato 16 maggio si alterneranno due prove il linea rispettivamente di 22 e 52 chilometri, per un totale di 170 chilometri, mentre il giorno successivo i centauri percorreranno 190 chilometri con due prove speciali di 26 e 36 chilometri. "Insieme per passione" è lo slogan che sostiene l'appuntamento di Umbertide e che vede la collaborazione di due grandi realtà il Moto Club Fratta off Road e l'Associazione Culturale Motociclisti Non Agitati coordinata da Osvaldo Pedana, che opera nel panorama del mototurismo . Saranno queste due realtà, infatti, con gli oltre 50 volontari a rendere magico il terzo weekend di Maggio dove oltre alla competizione, a motogiri turistici e allo sfilare di auto d'epoca ci si lascerà coinvolgere da buona musica e ottima cucina.

Uff. Stampa Attila Pasi 349 6145106