Fuoco alle polveri

03/06/2013

Andrea Mancini vince la prima giornata del Campionato Italiano raid TT, abbinato al Sardegna Rally Race Mondiale. Il perugino precede Paolo Ceci e Alessandro Botturi.

ARBOREA (OR) – La terza tappa del Sardegna Rally Race Mondiale ha visto oggi anche il debutto del Campionato Italiano Raid TT. Una gara nella gara con i piloti italiani che si sfidano tra loro oltre che battagliare con i tanti stranieri presenti in Sardegna per il Mondiale.

La prima tappa ha portato il rally da Chia ad Arborea, su un percorso di 302 chilometri con due prove speciali da affrontare; la prima di 117 chilometri, la seconda di 57.

E i protagonisti oggi sono stati i piloti che già battagliano ad ogni gara del Campionato Motorally, vale a dire Andrea Mancini, Paolo Ceci ed Alessandro Botturi. Mancini oggi si è letteralmente scatenato, tanto da terminare anche al terzo posto del Mondiale dietro a Pedrero e Coma. Ma soprattutto, in una giornata molto difficile per la navigazione, ha rifilato quasi tre minuti a Paolo Ceci e quasi quattro a Botturi, quest’ultimo autore di qualche errore di navigazione.

Quarto posto per Glauco Ciarpaglini, uno dei piloti che partecipa al solo campionato italiano e che quindi ha cominciato oggi a prendere le misure con i terreni sardi. Dietro al toscano Luca Vecchi, quindi Filippo Ciotti e Paolo Pettinari. A chiudere la top ten Matteo Graziani, Guido Fedeli e Stefano Mandrelli.

Domani la carovana ripartirà da Arborea con la seconda tappa “italiana” (la quarta per il Mondiale) per raggiungere Sa Itria, dove i piloti saranno ospitati in un suggestivo ex convento. 305 i chilometri in programma, con due prove speciali di 121 e 79 chilometri.


Download 276,7 KB