220 PILOTI PER LA PRIMA DEL CIMR 2018

05/04/2018

Numeri da record per il primo appuntamento con il Campionato Italiano Motorally con 220 iscritti pronti a confrontarsi con il 2° MOTORALLY DELLA VALNERINA per la regia del Moto Club Autodromo dell’Umbria. I territori collinari di Cascia, Norcia, Monteleone e Spoleto saranno teatro di 2 settori selettivi creati ad hoc dal tracciatore Paolo Ceci e Gianluca Tassi entrambi piloti di eccezione con un palmares invidiabile. 160 i chilometri di gara che interesseranno i riders suddivisi in 2 prove cronometrate rispettivamente di 26 e 22 km dove tecnica e orientamento saranno il piatti forti. Jacopo Cerutti, Alessandro Botturi, Maurizio Gerini, Vanni Cominotto, Leonardo Tonelli, Mirco Pavan, Andrea Mancini, Matteo Graziani, Marco Iob , Simone Agazzi sono solo alcuni dei nomi dei big della disciplina che si daranno battaglia e che cercheranno di scalare il gradino più alto del podio di un campionato sempre più competitivo. Alle 7.59 di domenica mattina gli occhi saranno puntati alla partenza con tutti riders invitati a salutare Fausto Vignola con un minuto di silenzio e dove l’immaginario collettivo lo vedrà sfilare ancora una volta in sella alla sua moto. Molte le novità che si articoleranno nel primo weekend autografato Motorally, tra le quali è d’obbligo citare la partenza della domenica mattina in base al “Ranking”. Altra novità esclusiva di questa edizione umbra del tricolore motorally, sarà l'esordio della "Coppa Italia Quad" all'interno della quale troverà ampio spazio anche la partecipazione dei piloti disabili della FISAPS Federazione Italiana Sport Automobilistici Patenti Speciali. Alfiere di questa lodevole iniziativa, sia nelle vesti di vice presidente del Moto Club Autodromo dell'Umbria che in qualità di massimo rappresentante della delegazione umbra del Comitato Italiano Paraolimpico e della Onlus UNO DI NOI, è ancora l'attivissimo Gianluca Tassi esempio concreto di un atleta che non si arrende mai, basti pensare alla sua performance alla Dakar 2017 con un pick-up Ford Raptor. Entusiasta anche il Presidente del Moto club Autodromo dell’Umbria Marcello Carattoli che ha cosi spiegato la scelta di riportare la disciplina del roadbook nel territorio umbro: “La scelta del Moto Club Autodromo dell'Umbria, appoggiata e condivisa dalla Federazione Motociclistica Italiana, di organizzare la prima gara del Campionato Italiano Motorally nelle zone che due anni fa furono duramente colpite dal sisma, rappresenta un tangibile segno di partecipazione alla ricostruzione architettonica, fisica, morale ed economica dei territori della Valnerina e in modo particolare di Cascia e Norcia- RIPARTIAMO DA CASCIA- questo è il messaggio che il mondo delle due ruote artigliate vuole dare per rilanciare i territori della Valnerina”.Altra lodevole iniziativa che prenderà vita nella giornata di sabato sarà l’opportunità per alcuni giovani studenti di incontrare direttamente gli atleti del Campionato Tricolore con il chiaro intento di dare il giusto valore a quello che è lo spirito sportivo e il concetto di squadra.

Ufficio Stampa Motorally e Raid TT Attila Pasi http://www.motorallyraidtt.it/