JACOPO CERUTTI E’ L’HIGHLANDER DELLA NAVIGAZIONE

14/10/2018

Jacopo Cerutti, già campione Italiano Motorally e Raid TT 2018 da 24 ore, ha ribadito la sua personalità anche durante l’ultima giornata del Motorally di Sicilia centrando il miglior tempo sia del 1°che del 2° settore selettivo. Il Motoclub regolarità 70, già operativo dalle prime luci del mattino, ha fatto divertire i 120 centauri con 2 settori rispettivamente di 44 e 24 chilometri con il portacolori del team CF Racing a scalare il podio di giornata e relegando dietro di se Giovanni Gritti Africa Dream Racing e Marco Menichini nel 1° settore, mentre, nel 2° selettore Cerutti è stato davanti a un entusiasmante Luigi Martelozzo Team Solarys e a un altrettanto scatenato Mirko Gritti . In contemporanea all’ultima prova del CIMR si è sigillato anche il Campionato Europeo FIME TT 2018 con Loic Minadieur a laurearsi campione assoluto subito seguito dal compagno di squadra Andrea Mancini mentre il bronzo è stato di proprietà di Jacopo Cerutti. Obbiettivo centrato quindi per il team Beta Dirt Racing che ha visto brillare oltre a Minadieur e Mancini, anche Niki Giusti per la Classe Oltre 450 e Christian Cucchi per la Marathon. La giornata di domenica ha dato ragione a Jacopo Cerutti oltre che a Luigi Martelozzo e a Maurizio Gerini. Il podio dell’8°appuntamento il Tricolore Motorally si completava oltre all’oro di Jacopo Cerutti, con l’argento di Giovanni Gritti e il bronzo di Mirko Gritti entrambi Africa Dream Racing. Nella femminile Simona Brenz Verca è stata davanti a Raffaella Cabini; per la classe 125 il miglior autore di giornata è stato Raul Budellini, mentre Andrea Rocchi è stato il mattatore nella 250. Nella classe 300 a scalare il gradino più alto del podio è stato Marco Job, pilota fiore all’occhiello per il team MRT, mentre completavano il podio Michele Pradelli e Mirko Goi. L’oro, l’argento e il bronzo sono andati rispettivamente a Jacopo Cerutti, Mirko Gritti e Loic Minaudieur per la Classe 450. Nella 600 ha figurato su tutti Giovanni Gritti Africa Dream Racing, mentre nella 1000 il plauso è andato a Pierluigi Valentini. Niccolò Pietribiasi, diventato Campione Italiano già con la 7^ Prova CIMR, nella giornata di domenica si è visto costretto gettare la spugna per un guasto tecnico. Nella classe Sport i meriti sono andati a Luca Monateri, Stefano Capelli e Marco Ambrosi. Il Motorally di Sicilia valevole anche come 2^ prova Raid TT ha dato ragione a Jacopo Cerutti, Mirko Gritti e Luigi Martelozzo, mentre per la Classe RT1 si sono distinti i seguenti piloti: Luigi Martelozzo, Tulio Filippo e Filippo Pontiggia. Il podio della RT2 si costituiva con Jacopo Cerutti, Mirko Gritti e Hernandez Monleon, nella RTF Raffaella Cabini ha avuto la meglio su Simona Brenz Verca, mentre la RT3 è stata di appartenenza di Leonardo Tonelli, Giovanni Gritti e Paolo Lucci. Cristian Cucchi, Matteo Olivetto e Giuseppe Pozzo sono stati i protagonisti della RT4 mentre nella RT Sport i top riders sono stati Luca Monateri, Filippo Bonetti e Renato Colmagro. Mirko Gritti ha vinto il “Road To Merzouga” quindi dal 31 marzo al 5 aprile 2019 il pilota Africa Dream Racing potrà confrontarsi con i migliori piloti al mondo della disciplina della navigazione.

Ufficio Stampa  Attila Pasi