Si parte con la “navigazione”

20/03/2013

Il Campionato Italiano Motorally 2013 debutta il prossimo fine settimana all’Isola d’Elba. Uno storico ritorno sull’Isola, grazie alla disponibilità degli enti preposti alla salvaguardia del territorio. 220 i piloti iscritti alla gara, a caccia del titolo del campione uscente, Andrea Mancini.

E’ tutto pronto per il debutto stagionale del Campionato Italiano Motorally, che domenica 24 marzo vivrà la sua prima prova all’Isola d’Elba. Un week-end all’insegna della navigazione, prima di tutto quella per raggiungere la splendida isola del Mar Tirreno, poi quella segnata dalle note del road-book che condurranno passo passo i piloti attraverso i 170 chilometri del percorso.

Il ritorno del fuoristrada al’’Isola d’Elba è già di per sé un evento straordinario: erano tanti anni che non si potevano più organizzare gare in quello che una volta era un paradiso del fuoristrada che ha ospitato molte gare di enduro, compresa la Sei Giorni, e di Rally. Ma i volonterosi soci del Moto Club Isola d’Elba, capitanati dal presidente Stefano Frassini, si sono messi di impegno fin dallo scorso dicembre, instaurando un dialogo aperto e collaborativo con tutti gli enti territoriali, per arrivare finalmente alla “quadratura” del cerchio.

Soprattutto hanno trovato disponibilità da parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, con il presidente Sammuri e la direttrice Zanichelli che sono stati validi interlocutori concedendo il transito per i trasferimenti. Così come massima disponibilità è stata offerta dal Vice Prefetto Giovanni Daveti e dal Corpo Forestale dell'isola d'Elba: grazie alla loro volontà e conoscenza delle leggi in materia il club è riuscito ad avere tutte le necessarie autorizzazioni.

Massima disponibilità anche da parte dell’amministrazione comunale di Portoferraio che ha messo a disposizione la banchina "Alto Fondale" e il piazzale Calata Italia che ospiteranno il paddock.

E l’entusiasmo di tutta l’Isola è stato ben ripagato dai piloti: sono 220 infatti i conduttori iscritti alla manifestazione, che affolleranno con meccanici ed accompagnatori le strutture dell’Elba in un periodo non turistico. Grazie anche alla convenzione che la Moby Lines ha offerto a tutti i partecipanti per avere tariffe scontate sul passaggio nave per l’Elba.

Sul fronte del percorso i piloti troveranno tutti i terreni tipici dell’isola, disseminati lungo un tracciato di 170 chilometri con al suo interno due prove speciali in linea, per complessivi 25 chilometri, e un fettucciato da ripetere per due volte. Il lungo lavoro del Moto Club Isola d’Elba ha portato alla definizione di un ottimo tracciato, mai banale, che porterà a scoprire angoli magnifici in uno straordinario connubio tra mare e montagna.

L’apertura del Campionato Italiano vorrà essere soprattutto un segnale di positività, la dimostrazione che il fuoristrada, se praticato in maniera responsabile, può essere perfettamente compatibile con la salvaguardia del territorio. E i 220 piloti che accorreranno all’Elba saranno i testimonial del proficuo dialogo instaurato con gli enti preposti.


Download 281,0 KB