Il Campione del Mondo Goncalves a Norcia

13/05/2014

Dopo Scarlino e Isola d’Elba, il Campionato Italiano Motorally si sposta in Umbria per la terza prova, in programma domenica 18 maggio. La gara, organizzata a Norcia dal Moto Club Ennio Baglioni, sarà intitolata a Ghino Mozzini, lo storico presidente del Moto Club Montepulciano che è stata una delle persone più attive nel mondo del Motorally.

Il percorso di gara è stato studiato da Luca Tassi, per il quale l’Umbria non ha certo segreti e l’ex pilota ha confezionato un tracciato di circa 200 chilometri, diviso in tre anelli con due assistenze da effettuarsi al paddock. Le prove speciali saranno due, in linea, di 19 e 34 chilometri. Saranno tendenzialmente veloci ma al contempo piuttosto navigate, meno “enduristiche” del solito ma comunque assolutamente di alto livello.

Nonostante le limitazioni territoriali legate alla presenza del Parco Nazionale del Monti Sibillini che si estende a est della bella cittadina umbra, il percorso di gara si presenta suggestivo e di alto livello tecnico con scenari di grande bellezza sulle montagne circostanti fino a 1300 metri di quota.

Il Paddock sarà dislocato sotto le mura sud di Norcia, mentre le Operazioni Preliminari si svolgeranno presso l’hotel Palatino, sede anche di Segreteria/Direzione Gara durante tutta la manifestazione.

La presenza a Norcia di duecento piloti è l’ennesima conferma del momento d’oro per il Motorally in Italia e fra tutti spicca la presenza del Campione del Mondo Cross Country Rally, il portoghese Paulo Goncalves, che ha scelto la gara umbra per allenarsi nella navigazione stretta “all’italiana” in vista dell’appuntamento iridato di inizio giugno, il Sardegna Rally Race.

Ci sarà quindi battaglia tra il fortissimo pilota Honda e i nostri specialisti, capitanati dal leader della classifica dopo due prove, Alessandro Botturi. Il pilota Husqvarna guida la graduatoria con 70 punti, contro i 54 dello storico rivale Andrea Mancini, che sui terreni di casa cercherà il riscatto sul bresciano. Al terzo posto si trova Glaucio Ciarpaglini, a quota 46, un “cliente” sempre difficile per i due duellanti.

Ricordiamo che le classifiche possono essere seguite in tempo reale sul sito della Federazione Cronometristi: 


Download 392,7 KB