JACOPO CERUTTI STELLA DEL MOTORALLY 2015

05/07/2015

3 speciali da brivido, hanno caratterizzato e confermato la grande opera organizzativa del Motoclub Trivella per la prima volta in assoluto alla regia  di una competizione con roadbook di caratura nazionale.

Ben 170 piloti si sono riversati a Preddappio nella giornata di sabato 4 luglio  mandando in archivio in ordine cronologico le verifiche amministrative, quelle tecniche e chiudendo la serata con il briefing alla presenza sia delle autorità locali che dell'intero staff RMG.

Applausi quindi per  Giovanni Paradisi Presidente Motoclub Trivella,  applausi per la segretaria Lara Tramonti  e scroscio di applausi  per il tracciatore Alessandro Samorani.

Dopo una calda notte di riposo i riders dalle ruote artigliate si sono ritrovati alle 8.00 per il taglio dei nastri di partenza presso il comune.

A sfilare per primo è stato il gigante di Lumezzane in sella a Yamaha, mentre 1 minuto dopo è stata la volta di Jacopo Cerutti, entrambi consapevoli che la sfida rimaneva ardua e che soli 3 punti li staccavano l'uno dall'altro nella classifica generale.

A scivolare  per terzo sotto il gonfiabile  è stato invece Jonathan Zecchin altro nome  nuovo nel ventaglio dei top rider CIMR edizione 2015, portacolori husqwarna per il team CF Racing; a seguire il resto dei centauri.

Dopo 30 chilometri di trasferimento i riders hanno avuto modo  di confrontarsi con la prima delle tre speciali che si sarebbero articolate nel corso della giornata.   A chiudere in prima posizione la Prova in linea di 13 chilometri con un tempo di 17'41.21 è stato il vicentino Niccolò Pietribiasi staccando di 9 secondi il leader in carica Jacopo Cerutti;  a sorpresa ottima interpretazione di Sandro Calesini che ha sigillato la prima PS al terzo posto.  

 

 

 

 

 

 

 

La PS si presentava  nella prima sezione molto veloce, mente bisognava assolutamente diminuire il passo nella seconda frazione con l'infittirsi  delle note. In chiusura si poteva tranquillamente riaprire il gas.

Dopo 6 chilometri di trasferimento i riders sono entrati nella seconda prova che sembrava  creata ad hoc per gli enduristi.  A Jacopo Cerutti  la speciale  è calzata a

pennello tanto che ha rifilato  il secondo posto  a Vanni Cominotto con un vantaggio di 6.05 e ha fatto scivolare al terzo  Alessandro Botturi.

La 3^ PS ha ricalcato  le caratteristiche tecniche e morfologiche della prima con alcune non scontate varianti, incoronando in prima posizione: Jacopo Cerutti Honda  RS Moto che  stacca di 36.31 Niccolò Pietribiasi e di 57.58 un bravissimo Roberto Rossini .

Si è chiuso il 6° appuntamento CIMR con Jacopo Cerutti sul gradino più alto del podio ancora in vetta alla classifica generale, mentre l'argento è stato di competenza di Niccolò Pieribiasi e il bronzo è stato indossato da Vanni Cominotto.  A seguire le posizioni sono state rispettivamente conquistate da Roberto Rossini, Paolo Pettinari, Alessandro Botturi che si è dovuto accontentare di un 6°posto, ed ancora Gerini, Iob e Fedeli.

Con l'ottima  prestazione di Predappio, Valentina Spoletini diventa automaticamente campionessa italiana Motorally  2015.

 

Uff. Stampa

Attila Pasi

349 6145106


Download 248,0 KB