Raid TT da sogno in Sardegna

08/05/2013

Il Campionato Italiano Raid TT andrà in scena in Sardegna, a inizio giugno, abbinato al Sardegna Rally Race Mondiale. Tre giornate di gara, ognuna valida per l’assegnazione del punteggio, che stabiliranno i campioni italiani 2013.

Sardegna e rally sono un binomio di sicuro successo, con una tradizione che si perpetua da quasi trent’anni sui favolosi sterrati dell’Isola. Anche quest’anno il Campionato Italiano Raid TT traghetterà verso la Sardegna, come lo scorso anno abbinato alla terza prova del Mondiale Cross Country Rally, il Sardegna Rally Race. La gara iridata partirà il 31 maggio da Alghero, con il prologo che precede la prima tappa Alghero-Arborea, ma sarà solo nella terza giornata che i partecipanti al Campionato Italiano si riuniranno con chi sta già correndo il Mondiale.

Naturalmente i piloti italiani iscritti al Mondiale partecipano “d’ufficio” anche all’Italiano e a loro si aggiungeranno molti altri centauri che hanno scelto di prendere il via solo nel campionato nazionale. Mentre i migliori specialisti al Mondo saranno impegnati nella seconda giornata del Sardegna Rally Race, i piloti dell’Italiano effettueranno le verifiche a Chia, da dove il 3 giugno partirà la prima tappa del Campionato Raid TT.

Le tre giornate di gara si presentano con un piatto forte, di quelli che solo la Sardegna sa offrire, con trasferimenti all’insegna di paesaggi mozzafiato e prove speciali lunghe, tecniche, navigate. Non sarà certo una passeggiata, i piloti infatti staranno in sella molto più tempo rispetto alla media dei rally “africani”.

La prima tappa dell’Italiano Raid TT sarà la Chia-Arborea, con due Prove Speciali di 115 e 57 chilometri sui 293 totali, attraversando le zone più belle dell’Iglesiente.

Il giorno successivo la carovana si sposterà a Sa Itria, con la quarta tappa di poco più di 300 chilometri e due Prove Speciali di 121 e 78, arrivando nell’ormai celebre santuario dove i piloti dormiranno in tenda dopo aver gustato un ricchissimo buffet di specialità sarde.

Ma non bisogna cadere nella tentazione di esagerare con il cannonau, perché l’indomani, l’ultima tappa si presenta come uno scoglio da superare con forza e tenacia: nella tappa Sa Itria-San Teodoro è prevista la Speciale più lunga del Rally, 211 chilometri sul totale di oltre 300. L’arrivo sulla piazza principale di San Teodoro, “quartier generale di Bike Village, sancirà il nuovo campione italiano Raid TT, titolo che lo scorso anno andò ad Alessandro Botturi.


Download 279,4 KB